Con l’avvicinarsi dell’estate si sa, cresce la voglia di passare un po’ di tempo all’aria aperta, fuggire dalla città per riscoprire magari le proprie origini, a stretto contatto con la natura e nel rispetto dei valori dell’ambientalismo.

E se si potesse vivere sempre così? Secondo lo studio d’architettura danese Effekt, il ritorno ad uno stile di vita sostenibile potrebbe essere l’unica speranza per il futuro del nostro Pianeta, oggi alquanto incerto.

img 1

Il nostro stile di vita moderno insostenibile richiede soluzioni alternative per il futuro. La tecnologia esiste già, basta applicarla nella vita di tutti i giorni” spiega Sinus Lynge, project leader dello studio Effekt per la realizzazione di ReGen (che significa rigenerazione) un innovativo cantiere ad Almere, alle porte di Amsterdam.

ReGen è una comunità green autosufficiente in grado di generare la propria energia, produrre il proprio cibo bio e riciclare i rifiuti, puntando al raggiungimento di un nuovo paradigma del vivere sostenibile. Uno sguardo alle nuove tecnologie, dunque, ma anche al bagaglio culturale donatoci dalle generazioni che ci hanno preceduto e che hanno imparato a vivere in piccole comunità in armonia con la natura.

Pannelli solari, sistemi di riscaldamento e di raffreddamento passivo, ventilazione naturale. Un impianto di biogas trasforma tutti i rifiuti casalinghi non compostabili in elettricità e acqua. Un sistema di stoccaggio raccoglie l'acqua piovana e le acque grigie, da ridistribuire ai giardini di stagione e il sistema acquaponico, come risposta alla crescente crisi idrica e di risorse globali.

Il concept di ReGen è assolutamente olistico e combina materiali e tecnologie innovative a saperi e conoscenze della tradizione. Insomma un vero villaggio 2.0 dove far convivere in armonia passato e futuro.

Siamo davvero pronti ad abbandonare tutte le comodità della vita cittadina per sperimentare nuove modalità abitative e comunitarie come ReGen? Per il momento forse meglio approfittare delle belle giornate e concedersi semplicemente una rigenerante passeggiata fuori porta!

img 2

(fonte futurix.it)